L’importanza della qualità

Gli stand fieristici, per loro natura, hanno il difficile compito di dover esaltare la visibilità dei prodotti in mostra ma, al tempo stesso, devono saperlo fare con eleganza e con ricercatezza. Devono sapersi distinguere ma con garbo e, soprattutto, devono essere pratici, funzionali, agevoli nel trasporto e nell’assemblaggio. Fortunatamente l’eccellenza è facilmente riconoscibile e sono sufficienti poche nozioni sul’argomento per rendersi conto della qualità degli stand. Restando all’interno del top della produzione, il ventaglio di proposte è decisamente ampio.

 

Stand fieristici sul blog di Lucentigroup.it

Quale stand scegliere

Quando la necessità è quella di dar vita a spazi espositivi che possano essere di notevole impatto visivo e di grande effetto, gli stand fieristici Pop Up sono sicuramente la scelta d’eccellenza. Sono realizzati con strutture che prevedono per l’assemblaggio un sistema a scatto, ideale per rendere agevole e veloce il lavoro. In dotazione, oltre a due faretti, viene fornito anche un baule per il trasporto dello stand una volta smontato.

Stand fieristici: grandi e riconfigurabili

Lo stand per fiere aperto su un lato è quanto ci vuole per garantirsi un allestimento ideale all’interno di spazi chiusi che dispongono di una sola entrata. Tutta la struttura è completamente montabile e smontabile senza che siano necessari attrezzi. Inoltre, l’intero stand, essendo modulabile, può essere riconfigurato in location diverse e con caratteristiche e spazi completamente differenti. Per questo tipo di stand, così come per altri modelli, sono disponibili diversi accessori che offrono la possibilità di personalizzarlo a seconda delle esigenze. Tutti stand sono ignifughi e rispondenti alle normative di sicurezza richieste dalle direttive europee.